Sezione Transettoriale > Strumento di garanzia per i settori culturali e creativi

CHE COS’È

I settori culturali e creativi hanno difficoltà ad accedere ai finanziamenti, soprattutto a causa della natura immateriale delle loro attività ma anche delle dimensioni ridotte del mercato, dell'incertezza della domanda e dell'assenza di intermediari finanziari dotati delle competenze necessarie per affrontarne le specificità.

Per rispondere alle attuali esigenze dei settori culturali e creativi, il Programma Europa Creativa 2014-2020 della Commissione Europea ha stanziato 121 milioni di euro per uno strumento finanziario in grado di fornire garanzie alle banche che offrono finanziamenti per le iniziative del settore culturale e creativo.

Il programma dovrebbe creare 600 milioni di euro in prestiti e altri prodotti finanziari attraverso un effetto catalizzatore. Inoltre, verranno fornite agli intermediari finanziari le competenze necessarie per comprendere meglio le esigenze dei progetti del settore culturale e creativo, al fine di aumentare il loro impegno in questi settori.

Lo strumento di garanzia è gestito dal Fondo Europeo per gli Investimenti (parte del Gruppo BEI), per conto della Commissione Europea, e mira a rafforzare la competitività e la capacità finanziaria delle imprese dei settori culturali e creativi.


QUALI ORGANIZZAZIONI POSSONO BENEFICIARE DI QUESTO STRUMENTO?

Lo strumento di garanzia andrà a beneficio delle piccole e medie imprese attive nei settori culturali e creativi nei Paesi Membri dell’UE, Islanda e Norvegia. Le attività di questi settori si basano su valori culturali e / o espressioni artistiche e creative, indipendentemente dal fatto che siano orientate al mercato o meno e indipendentemente dal tipo di struttura che le realizza. Tali attività comprendono la creazione, la produzione, la diffusione e la conservazione dei beni e servizi che costituiscono espressioni culturali, artistiche o creative. I settori includono architettura, archivi e biblioteche, artigianato artistico, audiovisivo (film, televisione, videogiochi e multimedia), patrimonio culturale, design, festival, musica, arti dello spettacolo, editoria, radio e arti visive.


COME SI FA A RICHIEDERE IL FINANZIAMENTO?

Per poter partecipare, le organizzazioni del settore culturale e creativo devono contattare gli intermediari finanziari selezionati.

Lo strumento di garanzia è stato varato il 30 giugno 2016 e gli istituti finanziari inizieranno a operare gradualmente.

Il 18 luglio 2016 è stato pubblicato un invito a manifestare interesse rivolto agli intermediari finanziari, che rimarrà aperto fino al 30 settembre 2020. Gli istituti finanziari interessati a partecipare allo strumento di garanzia possono trovare maggiori informazioni sul sito del FEI.

Creative Europe’s Cultural & Creative Sectors Guarantee Facility: improving access to finance for cultural & creative initiatives

Comunicato stampa – Sostenere le PMI nei settori culturali e creativi: la Commissione Europea e il FEI varano un nuovo sistema di garanzia

© Copyright 2015-2017  |  Istituto Luce – Cinecittà S.r.l.

Gli uffici MEDIA italiani di Europa Creativa sono gestiti da

Con il sostegno di

ISTITUTO LUCE - CINECITTA' S.r.l.
Socio Unico Ministero dell'Economia e delle Finanze
i cui diritti del Socio sono esercitati dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Sede legale: Via Tuscolana, 1055 – 00173 Roma (ITALIA)
T +39 06 722861 – F +39 06 7221883
Capitale Sociale: € 20.000.000,00 i.v.
Codice Fiscale e N. Iscr. Reg. Imprese Roma 11638811007
P.Iva 11638811007

OK Su questo sito utilizziamo, previo tuo consenso, cookie di profilazione di terze parti. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Cliccando sul pulsante OK, o continuando la navigazione, presti il consenso all'uso di tutti i cookie.