Sezione Transettoriale > Strumento di garanzia per i settori culturali e creativi

CHE COS’È

I settori culturali e creativi hanno difficoltà ad accedere ai finanziamenti, soprattutto a causa della natura immateriale delle loro attività ma anche delle dimensioni ridotte del mercato, dell'incertezza della domanda e dell'assenza di intermediari finanziari dotati delle competenze necessarie per affrontarne le specificità.

Per rispondere alle attuali esigenze dei settori culturali e creativi, il Programma Europa Creativa 2014-2020 della Commissione Europea ha stanziato 181 milioni di euro per uno strumento finanziario in grado di fornire garanzie alle banche che offrono finanziamenti per le iniziative del settore culturale e creativo.

Il programma dovrebbe creare 600 milioni di euro in prestiti e altri prodotti finanziari attraverso un effetto catalizzatore. Inoltre, verranno fornite agli intermediari finanziari le competenze necessarie per comprendere meglio le esigenze dei progetti del settore culturale e creativo, al fine di aumentare il loro impegno in questi settori.

Lo strumento di garanzia è gestito dal Fondo Europeo per gli Investimenti (parte del Gruppo BEI), per conto della Commissione Europea, e mira a rafforzare la competitività e la capacità finanziaria delle imprese dei settori culturali e creativi.

Creative Europe’s Cultural & Creative Sectors Guarantee Facility: improving access to finance for cultural & creative initiatives

Comunicato stampa – Sostenere le PMI nei settori culturali e creativi: la Commissione Europea e il FEI varano un nuovo sistema di garanzia

QUALI ORGANIZZAZIONI POSSONO BENEFICIARE DI QUESTO STRUMENTO?

Lo strumento di garanzia andrà a beneficio delle piccole e medie imprese attive nei settori culturali e creativi nei Paesi Membri dell’UE, Islanda e Norvegia. Le attività di questi settori si basano su valori culturali e / o espressioni artistiche e creative, indipendentemente dal fatto che siano orientate al mercato o meno e indipendentemente dal tipo di struttura che le realizza. Tali attività comprendono la creazione, la produzione, la diffusione e la conservazione dei beni e servizi che costituiscono espressioni culturali, artistiche o creative. I settori includono architettura, archivi e biblioteche, artigianato artistico, audiovisivo (film, televisione, videogiochi e multimedia), patrimonio culturale, design, festival, musica, arti dello spettacolo, editoria, radio e arti visive.

COME SI FA A RICHIEDERE IL FINANZIAMENTO?

Per poter partecipare, le organizzazioni del settore culturale e creativo devono contattare gli intermediari finanziari selezionati.

Lo strumento di garanzia è stato varato il 30 giugno 2016 e gli istituti finanziari inizieranno a operare gradualmente.

Il 18 luglio 2016 è stato pubblicato un invito a manifestare interesse rivolto agli intermediari finanziari, che rimarrà aperto fino al 30 settembre 2020. Gli istituti finanziari interessati a partecipare allo strumento di garanzia possono trovare maggiori informazioni sul sito del FEI.

Da settembre 2018 Cassa Depositi e Prestiti è stata designata intermediario italiano e può finanziare le imprese culturali e creative, grazie all'accordo sottoscritto con il FEI - Fondo europeo per gli investimenti. L'intervento svilupperà un portafoglio di contro-garanzie in favore del Fondo PMI per un valore di 200 milioni di euro, incrementandone la capacità operativa. Le PMI attive nei settori culturali e creativi otterranno in questo modo finanziamenti fino a 300 milioni di euro.

Convegno "Be Creative - Call the bank!" - 22/03/2019

© Copyright 2015-2019  |  Istituto Luce – Cinecittà S.r.l.

Gli uffici MEDIA italiani di Europa Creativa sono gestiti da

Con il sostegno di

ISTITUTO LUCE - CINECITTA' S.r.l.
Socio Unico Ministero dell'Economia e delle Finanze
i cui diritti del Socio sono esercitati dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Sede legale: Via Tuscolana, 1055 – 00173 Roma (ITALIA)
T +39 06 722861 – F +39 06 7221883
Capitale Sociale: € 20.000.000,00 i.v.
Codice Fiscale e N. Iscr. Reg. Imprese Roma 11638811007
P.Iva 11638811007

OK Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti, gestiti da siti di altre organizzazioni. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookies.
Per disabilitare l'utilizzo dei cookies puoi visualizzare il paragrafo "Disabilitazione totale o parziale dei cookies" della nostra privacy & cookies policy al seguente link INFORMATIVA PRIVACY E COOKIE

Oggetto: Informativa ai sensi del Regolamento EU 679/2016

Ai sensi dell'art. 13 del Regolamento EU 679/2016, dettato in materia di protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati (in seguito anche Regolamento), Istituto Luce – Cinecittà S.r.l., con sede in Via Tuscolana, 1055, Roma, in qualità di Titolare del trattamento, la Informa che potrà trattare i suoi dati personali per permetterle l'iscrizione alla newsletter. Il conferimento dei dati è facoltativo e in sua mancanza la Istituto Luce – Cinecittà S.r.l. non potrà perseguire la finalità su menzionata. Il trattamento sarà effettuato con strumenti manuali e automatizzati attraverso misure di sicurezza tali da garantire la tutela e la massima riservatezza dei dati. La suddetta attività verrà realizzata con l'impiego dell'indirizzo email da Lei fornito.
La base giuridica di tale trattamento è l'esecuzione di misure precontrattuali adottate su Sua richiesta. I dati personali verranno conservati fino a quando non manifesterà la Sua volontà di voler essere cancellato. 
I Suoi dati non saranno diffusi ma potrebbero essere comunicati a soggetti cui la facoltà di accedere ai dati sia riconosciuta da disposizioni di legge e/o di normativa secondaria.
Il Responsabile della protezione dei dati può essere contatto al seguente indirizzo e-mail:  dpo@cinecittaluce.it.
La informiamo, infine, che potrà esercitare i diritti contemplati dal Regolamento, scrivendo a dpo@cinecittaluce.it.
In particolare, potrà:

  1. accedere ai suoi dati personali, ottenendo evidenza delle finalità perseguite da parte del Titolare, delle categorie di dati coinvolti, dei destinatari a cui gli stessi possono essere comunicati, del periodo di conservazione applicabile, dell'esistenza di processi decisionali automatizzati, compresa la profilazione, e, almeno in tali casi, informazioni significative sulla logica utilizzata, nonché l'importanza e le conseguenze possibili per l'interessato, ove non già indicato nel testo di questa Informativa;
  2. ottenere senza ritardo la rettifica dei dati personali inesatti che la riguardano;
  3. ottenere, nei casi previsti dalla legge, la cancellazione dei suoi dati;
  4. ottenere la limitazione del trattamento o di opporsi allo stesso, quando ammesso in base alle previsioni di legge applicabili al caso specifico;
  5. ove lo ritenga opportuno, proporre reclamo all'autorità di controllo.

La richiesta rivolta al Titolare del Trattamento o al Responsabile dello specifico trattamento può essere trasmessa, oltre che al suddetto indirizzo e-mail o di posta elettronica certificata, anche mediante lettera raccomandata all'indirizzo Via Tuscolana n. 1055, 00178 Roma allegando la documentazione di cui sopra, comprovante i profili di legittimazione del richiedente.